Cyberbullismo, prevenzione con l'intelligenza artificiale

Prevenire il cyberbullismo con l'intelligenza artificiale. E' l'obiettivo de progetto europeo Creep avviato in Trentino, promosso e finanziato da Eit Digital e coordinato dalla Fondazione Bruno Kessler di Trento. Il progetto intende sviluppare tecnologie e soluzioni avanzate di intelligenza artificiale per l'individuazione precoce e la prevenzione degli effetti del cyberbullismo tramite il monitoraggio dei social media e l'adozione di tecnologie motivazionali (chatbot). La sperimentazione ha già mosso i primi passi in alcune scuole medie di Trento. In particolare un software di analisi semantica, che aiuta ad analizzare i profili social (in particolare Instagram) grazie all'intelligenza artificiale, monitora le interazioni più critiche e individua la caratteristiche dei profili più a rischio; mentre un chatbot, strumento di messaggistica che sarà integrato con le App già in uso, potrà fornire in maniera automatica un primo supporto per capire come comportarsi e chi poter contattare in casi a rischio.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Il Dolomiti
  2. Il Dolomiti
  3. Il Giornale di Vicenza
  4. Il Dolomiti
  5. Il Dolomiti

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Carzano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...